Gruppi di lavoro - FAQ

Come viene istituito un Gruppo di Lavoro?

Il Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti, d'accordo con il Comitato Esecutivo, designa alcuni team di esperti per velocizzare il lavoro di EHEDG. L'istituzione (e il successivo scioglimento) di un Gruppo di Lavoro richiede l'approvazione a maggioranza dei voti del Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti.

 

 

Quali sono le responsabilità di un Gruppo di Lavoro?

Su incarico del Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti, il Gruppo di lavoro ha le seguenti responsabilità:

  • sviluppare e mantenere la linea guida EHEDG, la procedura di certificazione o il pacchetto di materiale formativo assegnati al Gruppo rispettando le tempistiche e le scadenze indicate

  • rispondere a domande o richieste relative ai documenti nel loro ambito di competenza

  • esprimere i propri commenti sugli standard internazionali per promuovere l'armonizzazione

  • informare il Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti sulle attività e sui progressi dei documenti in fase di sviluppo o revisione 

  • suggerire al Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti l'esigenza di nuovi documenti o della revisione di quelli esistenti

Come viene definito l'ambito di competenza del Gruppo di Lavoro?

L'ambito di competenza e i doveri delegati al Gruppo di Lavoro devono essere approvati al momento della sua istituzione ed eventuali modifiche successive agli stessi richiederanno anch'esse l'approvazione del Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti. L'incarico al Gruppo di Lavoro deve chiaramente indicare se questo è responsabile di sviluppare il contenuto definitivo di una o più Linee guida EHEDG, Servizi di Certificazione e Materiali formativi e di rispondere a opinioni e obiezioni a tal merito.

Chi nomina il Presidente e il Copresidente del Gruppo di Lavoro?

Il Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti designerà un Presidente e un Copresidente scegliendoli tra i membri del Gruppo di Lavoro. Queste posizioni sono considerate permanenti a fini di coerenza; tuttavia, non è previsto un termine fisso per alcuna di queste posizioni. Il Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti riceverà dal Secretariat una richiesta di nomina di un Presidente o Copresidente qualora uno dei due rassegni le dimissioni o sia stata presentata una richiesta di sostituzione da almeno tre (3) membri del Gruppo di Lavoro.

Quali sono i compiti del Presidente di un Gruppo di Lavoro?

Il Presidente di un Gruppo di Lavoro ha la responsabilità di:

  • preparare i programmi con le questioni all'ordine del giorno e organizzare le riunioni necessarie allo svolgimento della funzione del Gruppo di Lavoro.

  • dirigere la formulazione e lo sviluppo dei documenti assegnati al Gruppo di Lavoro.

  • stendere e presentare al Tesoriere di EHEDG tramite il Secretariat e il Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti un budget annuale, inclusivo dei rimborsi, non oltre il 30 novembre per l'anno immediatamente successivo.

  • in consultazione con il Secretariat, preparare bozze dei documenti del Gruppo di Lavoro da sottoporre a votazione.

  • tenere appropriati registri amministrativi relativi alle azioni del Gruppo di Lavoro.

  • partecipare regolarmente alle riunioni del Gruppo di Lavoro e ad altre riunioni / funzioni EHEDG come ritenuto necessario per condurre l'attività del Gruppo di Lavoro.

  • rivedere e risolvere commenti e votazioni con esito negativo in relazione ai documenti del Gruppo di Lavoro.

  • agire come contatto e consulente tecnico nei confronti del Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti qualora siano necessarie interpretazioni dei criteri di un documento.

  • selezionare e mantenere l'appartenenza al Gruppo di Lavoro dei membri attivi che rappresentano le parti interessate e garantiscono l'equilibrio degli interessi delle stesse.

  • Preparare una sintesi annuale delle attività del Gruppo di Lavoro per il Presidente del Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti. Tale documento di sintesi dovrebbe essere consegnato entro il 30 gennaio dell'anno successivo.

Come vengono nominati i membri dei Gruppi di Lavoro?

Una volta formato, un Gruppo di Lavoro è considerato un comitato permanente. I membri che ne fanno parte possono variare con l'entrata di nuove persone o la sostituzione. Il Presidente del Gruppo di Lavoro, scegliendo tra i membri EHEDG, presenta candidature per nomine e destituzioni nel Gruppo di Lavoro con il consenso del Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti. In aggiunta all'affiliazione al gruppo d'interesse, per designare i membri di un Gruppo di Lavoro, il Sottocomitato per il Portafoglio Prodotti può applicare criteri specifici, ad esempio considerando se i candidati hanno una solida conoscenza degli specifici macchinari, sistemi o materiali coperti dal/i documento/i EHEDG assegnato/i al Gruppo di Lavoro.

Come posso candidarmi a diventare membro attivo di un Gruppo di Lavoro?

Tutti gli esperti membri di EHEDG sono invitati a presentare al Secretariat EHEDG una candidatura informale per diventare membri attivi di un Gruppo di Lavoro descrivendo brevemente il proprio percorso didattico e formativo, le proprie competenze professionali e la motivazione che li spinge. Ogni nuova candidatura di un esperto sarà soggetta all'approvazione del Presidente del Gruppo di Lavoro. In seguito all'accettazione della candidatura, all'esperto sarà dato accesso a tutta la documentazione del Gruppo di Lavoro e alle cartelle Web interne specifiche del Gruppo di Lavoro nel sito di EHEDG. 

È previsto un numero limitato di membri nei Gruppi di Lavoro? Quali sono i loro diritti di voto?

Il numero dei membri di un determinato Gruppo di Lavoro non è limitato e ciascun membro è considerato un membro votante. È consentita la presenza di un (1) unico membro votante per ente (ossia, azienda o divisione aziendale, agenzia europea o statale, o università) in un Gruppo di Lavoro, salvo qualora siano rappresentate divisioni e gamme di prodotti separate.

Quali sono i compiti e le responsabilità dei membri del Gruppo di Lavoro?
  • Partecipare su base regolare alle riunioni del Gruppo di Lavoro.
  • Partecipare attivamente alle funzioni di routine del Gruppo di Lavoro, come sollecitare commenti e cercare di riconciliare i diversi punti di vista su un documento preliminare.
  • Rispondere a tutta la corrispondenza che richiede una risposta e una votazione entro la data di chiusura.

Un membro del Gruppo di Lavoro può essere escluso dal Gruppo di Lavoro per:

  • due consecutive assenze ingiustificate dalle riunioni del Gruppo di Lavoro,
  • mancata risposta a due votazioni consecutive, o
  • mancata risposta alla corrispondenza da parte del Presidente del Gruppo di Lavoro. 
Come posso candidarmi a diventare membro corrispondente di un Gruppo di Lavoro?

Chiunque sia interessato a partecipare alle attività di un Gruppo di Lavoro otterrà, come minimo, l'assegnazione della qualità di membro corrispondente. I membri corrispondenti sono invitati a partecipare attivamente a tutte le attività del Gruppo di Lavoro e incoraggiati a esprimere i propri commenti su tutti i documenti. I membri corrispondenti non hanno diritto di voto, ma il Gruppo di Lavoro è tenuto a prendere in considerazione i loro commenti.