Traning and Education

Procedura di certificazione

Valutazione

Ogni attrezzatura (aperta o chiusa) per cui si richiede la certificazione deve essere valutata da uno degli Istituti di prova autorizzati da EHEDG. Tutte le valutazioni includeranno un "esame della progettazione" e la maggior parte delle attrezzature chiuse richiederà la verifica della pulibilità secondo il documento EHEDG n. 2. Per l'esame della progettazione, un campione nuovo viene messo a confronto con i disegni ufficiali forniti dal costruttore e con le pertinenti linee guida EHEDG. Ad esempio, una pompa sarà sottoposta alla verifica della conformità alle linee guida EHEDG 8, 9, 10, 16, 17, 23, 25, 32 e 35. Durante l'esame, saranno inoltre misurate e verificate determinate caratteristiche del campione, ad esempio la rugosità della superficie e i raggi interni. In seguito all'esame della progettazione, potrebbe essere raccomandata una riprogettazione delle attrezzature a causa di deviazioni dalla linee guida EHEDG. Alcune deviazioni dai criteri igienici di progettazione indicati nelle linee guida possono essere concesse se ritenute "tecnicamente inevitabili" per il buon funzionamento di quel particolare dispositivo. Dopo aver superato con esito positivo l'esame della progettazione, le attrezzature aperte possono procedere direttamente alla fase successiva della procedura di certificazione, mentre per la maggior parte delle attrezzature chiuse sarà invece richiesto il test della pulibilità previsto dal documento EHEDG n. 2. Solo dopo aver superato con esito positivo almeno tre test di pulizia in loco (CIP), le attrezzature chiuse saranno ammissibili al fine della certificazione.

La valutazione e i test di pulibilità per le attrezzature che vengono pulite con liquidi (Tipo EL) vengono eseguiti secondo i seguenti passaggi, pubblicati in questa Procedura di valutazione (PDF).

Per il tipo ED, la procedura si basa solo su un esame della progettazione facendo uso delle seguenti fasi di questa Procedura di valutazione (PDF).

Certificazione

Le attrezzature che in seguito all'esame della progettazione e ai test CIP (ove appropriato) sono considerate conformi alle linee guida EHEDG da un Istituto di prova autorizzato da EHEDG possono passare alla fase successiva della procedura di certificazione EHEDG. Sarà compilato un fascicolo di certificazione a cura di uno degli Istituti di prova e certificazione autorizzati da EHEDG e tale fascicolo sarà esaminato da almeno un altro Istituto autorizzato prima di essere accettato da EHEDG. Dal momento che le attrezzature aperte e quelle lavate a secco non sono attualmente testabili, i relativi fascicoli di certificazione  devono essere esaminati da tutti gli Istituti autorizzati EHEDG prima del rilascio della certificazione. Dopo il superamento dell'esame del fascicolo di certificazione e l'accettazione dei termini del contratto EHEDG per l'utilizzo del logo, sarà rilasciato un "Certificato di conformità" e l'attrezzatura in questione sarà inserita nell'elenco delle attrezzature certificate nel sito Web di EHEDG. EHEDG ha pubblicato una procedura di certificazione per consentire una migliore comprensione dell'intero processo.

Schema della procedura di certificazione
Certificato di Conformità

Il Certificato riporta il nome, il tipo e la taglia dell'attrezzatura o i materiali di tenuta testati (si vedano le note di seguito), la società fornitrice, il tipo di certificazione EHEDG e la sottocategoria pertinente, il codice unico di riferimento del rapporto di valutazione e l'Istituto di prova che ha effettuato la valutazione, la data di rilascio e la data di scadenza.

Esempio di certificato (PDF).

Nota - materiali utilizzati per le guarnizioni: In base all'esperienza maturata nell'esecuzione dei test e a fronte della preoccupazione sulla pulibilità dei diversi materiali di tenuta nelle attrezzature progettate secondo criteri igienici, i certificati EHEDG di tipo EL Classe I includono dettagli sui materiali testati durante la procedura di certificazione.

Nota - diverse taglie delle attrezzature: I test sono normalmente richiesti per tutte le diverse taglie di uno stesso tipo di attrezzatura, salvo qualora sia possibile dimostrare (ad esempio tramite modelli di flusso) che gli sforzi di taglio alle pareti e lo scambio di fluido sono pari o superiori nelle taglir non sottoposte ai test.

Contratto di certificazione e uso del "Logo Certificato EHEDG"

La Certificazione EHEDG è basata su un contratto tra EHEDG e la società richiedente la certificazione dei componenti. Tale contratto descrive tutti i dettagli sull'uso del logo di certificazione. L'Appendice 2 del contratto illustra le condizioni di utilizzo del logo. Il Logo Certificato EHEDG riporterà la data (mese e anno) di rilascio della certificazione. La certificazione delle attrezzature può essere rilasciata solo da uno degli Istituti di prova e certificazione autorizzati da EHEDG.

Durata della certificazione

Per mantenere la certificazione, sono richiesti sia una proroga annuale che un processo di rinnovo quinquennale, come descritto qui (PDF).

Proroga annuale del certificato

Il certificato deve essere rinnovato di anno in anno entro la fine di dicembre. L'istituto autorizzato da EHEDG che ha rilasciato la certificazione richiederà al titolare del certificato la conferma che la progettazione dell'attrezzatura certificata non è cambiata. La somma dovuta per la proroga / licenza è di 500 euro per certificato. Se non vengono apportate modifiche, il certificato viene rinnovato per il periodo successivo. Qualora il titolare del certificato indichi che nel corso dell'ultimo anno sono state apportate modifiche al modello, l'istituto di prova autorizzato da EHEDG richiederà la documentazione relativa alle modifiche e determinerà (in collaborazione con altri istituti di prova e certificazione) se le modifiche in questione compromettano la validità del certificato e richiedano la ripetizione dell'esame della progettazione e/o dei test CIP (che possono implicare oneri aggiuntivi, eventualmente determinati dall'istituto di prova responsabile della revisione).

Rinnovo quinquennale della Certificazione

I fascicoli di certificazione devono essere rinnovati ogni cinque anni alla data dell'anniversario della certificazione iniziale. Deve essere effettuato un nuovo esame della progettazione, con la ripetizione dei test se necessario, e il fascicolo di certificazione deve essere nuovamente rilasciato con un logo aggiornato da un Istituto Autorizzato. Il processo di rinnovo terrà conto di ogni eventuale modifica alle Linee guida EHEDG, al sistema di certificazione o alle procedure di test apportata nei cinque anni precedenti. La somma richiesta per il rinnovo sarà stabilita dall'Istituto di prova che si occupa del rinnovo.
Schema della procedura di ricertificazione (PDF).